foto_brundibar

I bambini entrano a far parte del Coro a partire dai sette anni, come principianti (coro Junior).

Dopo alcuni mesi di frequenza possono sostenere l’audizione per il passaggio al coro Pollini. La partecipazione all’attività concertistica va di pari passo con lo sviluppo delle capacità di ogni corista.

Il metodo di lavoro è fondato sulla gradualità. Vengono proposti brani di facile apprendimento, poi di media difficoltà ed infine pezzi tratti dalla letteratura musicale internazionale di ogni tempo.

 

Le principali finalità del Coro sono:

EDUCARE CON LA MUSICA : viene proposto un accurato lavoro sull’individuo e sul gruppo. Il bambino sviluppa le capacità necessarie per cantare bene insieme agli altri.

EDUCARE ALLA MUSICA : ci si propone di sviluppare al meglio le capacità individuali di canto e lettura musicale, anche in vista di un inserimento in una scuola media a indirizzo musicale, in un Liceo musicale, in Conservatorio, in un’istituzione concertistica internazionale.

In ogni caso, Il Coro propone un orientamento concreto e positivo verso un’attività che sviluppi le qualità di ogni bambino.

In 9 anni di attività  12 coristi sono stati ammessi in Conservatorio, 7 alla Scuola Media musicale, 5  al Liceo musicale; un corista è stato ammesso ai WienerSängerknaben, il più importante coro di voci bianche del mondo. Il 90% dei coristi ha intrapreso o implementato lo studio di uno strumento.

L’esperienza del canto corale consente a tutti di conoscere al meglio la propria voce, usare correttamente il corpo nell’esercizio del canto, caricarsi di energia positiva, socializzare con i compagni, imparare a cantare in varie lingue, imparare a leggere la musica, vivere la dimensione dei concerti pubblici affrontandone anche i risvolti emotivi, tenere concerti in luoghi artisticamente interessanti, partecipare alla vita della città in occasioni speciali, conoscere coristi di altri Paesi.

Un aspetto fondamentale dell’attività è la relazione di dialogo tra maestri e famiglie. Ogni genitore è Socio dell’Associazione e può candidarsi a un ruolo nel Direttivo, collaborando attivamente alla vita del Coro.